Crea la tua vacanza


Volano, Mesola, Goro

Dal castello di Mesola al litorale comacchiese, attraverso valli e argini.


A spasso col Duca

Partendo dal centro di Mesola, dopo una visita al Castello estense e al Centro di educazione Ambientale del Parco del Delta del Po ospitato nello stesso complesso rinascimentale, il percorso prosegue verso la secentesca Torre dell'Abate e il vicino Bosco della Fasanara. Costeggiando, verso il mare, il Bosco di Mesola, si raggiunge la settecentesca Torre Palù. Dirigendosi verso la laguna, passando dal rifugio Romanina, si arriva al centro di Goro.


Il riflesso del verde
Un percorso che si sviluppa sul ricamo della costa: da Mesola si costeggia l'argine passando attorno al Bosco della Fasanara. Scendendo verso sud, con il mare da un lato e il Bosco planiziale di Mesola dall'altro, si giunge a Goro. Arrivando fino alla foce del Po in prossimità di Gorino - in bicicletta - è possibile raggiungere angoli suggestivi fra le lingue di terra che si insinuano nella laguna.


Il volo dei cormorani
Dal complesso abbaziale di Pomposa, dopo un breve tratto sulla S.S. Romea - direzione sud - si percorre la strada verso Volano. Passando da Canneviè e dalle Valli di Porticino, oltre il centro di Volano, si apre lo splendido e incantevole paesaggio costituito dalle valli Bertuzzi, Cantone e Nuova. Attraverso la strada panoramica Acciaioli - direzione sud - si raggiunge l'accogliente litorale comacchiese.


Ciclabile
In bicicletta fra mare e laguna: partendo da Gorino e percorrendo la "difesa a mare", si giunge al porto di Goro: portandosi verso il rifugio Romanina è possibile costeggiare la parte retrostante del Bosco di Mesola.

 








Be Social!

Media

Gallery
deltacommerce


Informativa estesa sull'uso dei cookies