Crea la tua vacanza


Celebrazioni dantesche

Il 2021 è un anno speciale: ricorrono i 700 anni dalla morte di Dante Alighieri, Comacchio ricorda il Sommo poeta con celebrazioni e visite guidate presso l'Arena del Palazzo Bellini e il Giardino della Casa Museo Remo Brindisi


LA DIVINA COMMEDIA POP
Sabato 17 luglio ore 21.30 - Lido di Spina, Piazzale Caravaggio

Da Venditti a De Gregori, da Jovanotti a Battiato. E ci sono anche Gabbani e Vecchioni. Una serata di grande musica in compagnia di alcuni dei più grandi protagonisti della canzone italiana. Nelle canzoni celebri di questi cantanti, da ‘Compagno di scuola’ a ‘Serenata Rap’, c’è il filo conduttore della poesia di Dante e della sua Divina Commedia.
Sul palco: Fulvio Bertolino e Roberta Righi (voce), Nicola Morali (tastiere), Nicola Covezzi (chitarra), Nicola Govoni (basso), Stefano Peretto (batteria) e, ultimo ma non ultimo, Stefano Caleffi, apprezzato direttore d’orchestra in questo caso anche in veste di trombettista.


AMOR CH’A NULLO AMATO
Giovedì 22 luglio ore 21.30 - Arena di Palazzo Bellini

Non si può parlare di Dante senza parlare d’Amore. Da Paolo e Francesca ai sonetti d’amore di Shakespeare, passando per Silvia di Leopardi fino alle immortali liriche d’amore di Prevert.
Una serata che, tra musica e parole, diventa un omaggio alla donna, al mondo femminile in tutte le sue sfaccettature, e ovviamente all’amore.
Lo spettacolo sarà un mix coinvolgente di tutto ciò che la cultura può offrire di bello, di appassionante e di travolgente. Recitazione, poesia e musica, nella splendida cornice dell’Arena di Palazzo Bellini.
Voci narranti della serata saranno quattro giovani allievi attori della Scuola d’Arte Cinematografica Florestano Vancini di Ferrara: Giulia Leonardi, Stefano Nani, Gianluca Ferroni e Cecilia Cavalcoli. Con loro viaggeremo nel tempo e nello spazio, con storie e poesie di autori diversi tra loro sotto molti aspetti ma tutti accomunati dall’aver magistralmente raccontato delle emozioni che solo l’amore può dare.
Ma se si parla di amore e arte, è impossibile non citare la musica. Ad accompagnare la serata ci saranno anche le note di Ambra Bianchi (voce e flauto) e Nicola Morali (pianoforte) che proporranno alcune delle più belle canzoni d’amore italiane.


UNA COMMEDIA PER SORRIDERE
Venerdì 23 luglio ore 21.30 - Arena di Palazzo Bellini

Si può ridere della Divina Commedia? Certamente sì!
Soprattutto se a farci sorridere è un grande attore comico come Paolo Migone, protagonista di programmi tv come Zelig e Colorado cafè, che in un’ora di show, racconterà l’Italia attraverso i suoi paradossi più divertenti. E nel raccontarla e nel farci sorridere, prenderà ad esempio alcuni dei passi più noti del poema dantesco, dove si mescolano umanità e ironia, grottesco e paradosso e nel quale ognuno di noi finirà poi per riconoscersi.


LEGGERE DANTE E ALTRI CLASSICI
Domenica 25 luglio ore 21.30 - Giardino della Casa-Museo Remo Brindisi

Anche quest’anno, il 25 luglio, si ricorderà la scomparsa del maestro Remo Brindisi, uno dei più grandi artisti del Novecento italiano, avvenuta il 25 luglio del 1996. E lo si farà con un grande evento che coniuga arte, musica e parole. Una serata di letture dantesche con un interprete d’eccezione, Roberto Pazzi. Verranno proposti al pubblico alcuni momenti della poesia dantesca, insieme a quelle di altri poeti che hanno reso omaggio al genio del poeta fiorentino. Dimostrando l’attualità della poesia di Dante e la sua capacità di precorrere i tempi, di farsi indovino del divenire.
Ad accompagnare la serata le note di Ambra Bianchi (voce e flauto), Julie Shepherd (violino) e Irene de Bartolo (arpa).
Roberto Pazzi è uno dei più importanti scrittori italiani. I suoi romanzi sono stati pubblicati e tradotti in ben 30 Paesi. È uno degli scrittori italiani maggiormente conosciuti e apprezzati negli Stati Uniti.


SOTTO IL CIELO DI DANTE - La cosmologia dantesca
Martedì 10 agosto ore 21.30 – Giardino della Casa Museo Remo Brindisi

“La Divina Commedia è piena di riferimenti legati a pianeti e stelle. Non è ovviamente un testo di Astronomia, ma scienza e arte dialogano continuamente tra loro, guidando e aiutando durante il percorso. Quali erano le conoscenze astronomiche ai tempi di Dante? Quanto hanno contribuito alla stesura della Commedia? Un affascinante viaggio verso i cieli e verso il "punto che mi vinse, parendo inchiuso da quel ch'elli inchiude”...
La serata, organizzata dalla Civica Scuola di Musica Comacchio, è a cura dell’astrofisico Fabio Peri, direttore del Planetario di Milano. Musica a tema con il Gruppo Caronte Alberto Martinelli violino, Gabriele Miglioli violoncello, Elena Trovato arpa e Luigi Signori pianoforte e voce.


Vuoi saperne di più?


Richiedi informazioni o inizia subito la tua vacanza con noi!